Ravarino

Nuova Casa del Popolo Bologna cerca casa

Nata tre anni scommettendo sulla possibilità di riaprire una Casa del Popolo a Bologna in epoca post-comunista, '20 Pietre' ha sperimentato una nuova forma di riuso di un immobile privato che, abbandonato da oltre 5 anni, era in degrado: lo ha fatto rinascere a forza di braccia e cene di autofinanziamento, fino ad ospitare le iniziative di 50 associazioni. Ora però è scaduto il comodato d'uso gratuito con la banca proprietaria e il grande spazio di via Marzabotto a Bologna è stato venduto. Lo fa sapere la stessa associazione di gestione: "sarebbe successo, era nei patti e li rispettiamo. È l'ora di una nuova sfida", scrive su Facebook, indicendo per lunedì sera, 12 novembre, un incontro per discutere idee e azioni da fare. Dunque "20 Pietre cerca casa" e ne serve una che possa ospitare "il mercato contadino di Campi Aperti, le danze, i corsi le serate ludiche e dibattiti, i convegni nazionali, le mille occasioni per il quartiere di intrecciare scambi con la città".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie